Loading...

Sensazioni di Gusto




Piccoli racconti enogastronomici

RAGNO.. PESCE RAGNO..

Confesso la mia ignoranza.. non avevo mai mangiato la tracina, chiamato anche pesce ragno; il nome è probabilmente dovuto al veleno che si trova sugli aculei dorsali e che se uno ha la sfortuna di venirne a contatto son dolori, a cui possono aggiungersi nausea, vomito e svenimenti.

Insomma è decisamente meglio trovarsela nel piatto!

E' un pesce povero, grande dai 15 ai 50 cm, che vive nei fondali sabbiosi, le sue carni sono molto delicate e di solito vengono fatte fritte o usate nelle zuppe.

Io invece, che ho la fortuna di avere amici chef che mi viziano, le ho mangiate con una maionese al pomodoro e spinacino, germoglio di menta e chips di gamberi, che ne hanno esaltato il sapore.

E se per caso passate da Caorle, andate a trovare Ljubica Komlenic, la chef dello Sporting, che anche se non avrà le tracine da farvi gustare, vi farà sicuramente scoprire qualche altro ingrediente particolare che usa per i suoi piatti.


Aggiungi Commento

Loading

Iscriviti alla newsletter


Lascia il tuo indirizzo di posta elettronica e verrai aggiornato sulle ultime novità e sui prossimi eventi

Iscriviti