Loading...

Sensazioni di Gusto




Piccoli racconti enogastronomici

Cena Medioevale al Castello Formentini

Quest'oggi vi presento un nuovo evento, una Cena Medioevale che si terrà il 25 marzo 2017 a San Floriano dell Collio (GO) presso il "Castello Formentini".

Iniziamo con un po' di storia..

Il Collio era abitato nella sua parte sud-occidentale già in periodi preistorici e ritrovamenti di mura e monete presso San Floriano confermano un successivo insediamento di origine romana. Il primo documento noto nel quale appare la località di San Floriano è del 1170, tale documento concerne contratti di vendita di lotti di terreno, vigneti e case tra la badessa Irmilint del Monastero di S. Maria di Aquileia e gli abitanti di San Floriano.
Il castello che venne costruito a difesa del paese, faceva parte di un più ampio sistema difensivo imperiale che aveva come capisaldi Gorizia, Gradisca e poi proseguiva sul Collio con i castelli di Quisca, San Martino, Castel Dobra ecc. Nel 1520 Vinciguerra Formentini di Cividale acquistò il castello che sino a quel momento era appartenuto agli Ungrispach. Dopo l'acquisto il maniero venne restaurato ed a perpetuare il ricordo di tali opere venne murata sulla facciata nord una lapide, tuttora esistente.
Dal disegno del 1609 qui sopra riportato, il maniero risulta formato da un corpo centrale, abitazione del feudatario, abitazioni minori e la chiesa, circondate da mura merlate ed intercalate da robuste torri.
Durante le Guerre Gradiscane tra la Serenissima e gli Asburgo (1615-1617), San Floriano venne conquistato dai veneziani i quali trovarono nelle cantine del castello anche «trecento botti di vino squisitissimo».
La guerra 1915-18 recò al castello danni irreparabili, soprattutto verso il lato sud e sud-ovest ove rimane solo qualche traccia delle antiche mura esterne, tutt'ora visibile. Ben conservate invece le caratteristiche castellane nella parte nord del maniero dove si possono vedere la porta, due torri ed un tratto di mura verso est con feritoie. Antistante a questo tratto si delinea chiaramente il vallo che segue il corso delle mura, nella torre di guardia è ancora visibile un grande caminetto. Nel pianoterra, ora adibito a location, trovavano un tempo, posto le cantine. Il Castello è tuttora di proprietà dei Conti Formentini.

 

La Serata Medievale de lo arrivo de Primavera

A lume di candela nelle sale del Castello di San Floriano, giullari, musici medievali con arpa e ghironda, armigeri si sfideranno a singolar tenzone, ed altri personaggi allieteranno la vostra serata romantica, il conte e la sua corte saranno presenti in questa magica serata di inizio primavera.

Lo spettacolo prevede pertanto:

♦ tutte le sale illuminate con torce e luci di candela (niente luce elettrica)
♦ menù medioevale abbondante e gustoso
♦ musici con strumenti medioevali
♦ armigeri e scontri all'arma bianca
♦ giullari, saltimbanchi e sputafuoco
♦ cancelleria comitale e relativo cancelliere
♦ corte medioevale con nobili

 

Il Menu

In corte:
Verdami in corte et altre kraverie
Rebulla , Vin Caldano

In sala de' Conti:
Coppo de fegatus d’ocha glasada cum mandole
Galantina de galecto et aranci
Hostrike et cebula fricta
Cinara de Normanni fricti
Cacio cum mostarda
Bulito de lingua cum salsa verdana
Spietho de agnello cum aliata
Tortha de pasta todesca cum noci e cacio de piegora
Frictata de porri cum miele
Crostei de bachalà cum noci et spezie
Menestra de ciceri et kostine de porcho
Ravioli de vacca cum spezie sesamo et buro
Porcho repieno de conigii repieni de qualge cum peverada agrodolze
Budini de Picolit
Chrostada de fructa
Boni fructi
Vin concio cum spezie da Venetia
Vin rubro et vin claro de Cebrisko apud Sklavorum

 

Info e Prezzi

Il costo per l'intera serata è 65€ a persona

[email protected]m

Piazza Libertà, 3, 34070 San Floriano Del Cóllio (GO)


Direttamente dal Giappone: Il Sushi

image_src

Sta esplodendo la moda della cucina giapponese ed in primis impazza il Sushi.

Quest'oggi sono andato al SUSHI WOK di San Donà di Piave (VE), un ristorante self-service (all-you-can-eat) con quasi 300 posti a sedere, locale raffinato e pulito che propone cucina Cinese, Giapponese e Italiana.

Mentre deliziavo il palato con varie prelibatezze, ho avuto modo di parlare con il gestore del ristorante della pietanza più in voga in questo momento ovvero il SUSHI.

Il Sushi (in giapponese significa letteralmente "aspro") racchiude una vasta selezione di cibi preparati con riso. Fuori dal Giappone è inteso come pesce crudo ma sempre riferito ad un ristretto genere di cibi di origine giapponese, in effetti alcuni tipi di Sushi (che descriveremo a seguito) non contengono pesce crudo ma sono comunque considerati tali.

La preparazione base di quasi tutti i tipi di sushi parte dal riso "Giapponese" che viene cotto a vapore e al quale vengono aggiunti in seguito aceto giapponese, zucchero e sale.

Una volta preparato il riso iniziamo ad assemblare i pezzi di Sushi secondo le tipologie e le indicazioni del Sushi Wok che qui di seguito vi riporto:

 

Maki:

Beh, indubbiamente il più conosciuto, un piccolo rotolo di riso, avvolto con dell'Alga Nori all'esterno, ed un cuore di salmone, avogado e rapa giapponese

 

Hosomaki:

Anch'esso conosciutissimo! Si differenzia dal Maki per avere un rotolo di riso più grande, avvolto con alga Nori all'esterno ed un cuore di salmone, avogado e rapa giapponese.

 

Nigiri:

Il Nigiri è una strisciolina ben pressata di riso, spesso con l'aggiunta di un pizzico di wasabi, combinata con una sottile strisciolina di pesce crudo o cotto, come salmone, tonno, gambero, orata, branzino, rapa giapponese ecc..

 

 

Futomaki:

Il futomaki è la versione extralarge del del maki e del Hosomaki. Più abbondante nel quantitativo del ripieno e con qualche variazione nei contenuti come il philadelphia, tonno, ecc..

 

 

Uramaki:

l'Uramaki è sempre un rotolino di riso con ripieno di salmone, avogado, rapa giapponese; L'alga nori è avvolta all'interno a differenza degli altri suoi "fratelli minori" e il riso esterno è ricoperto da uova di pesce (tobiko) o semi di sesamo.

 

 

Gunkan:

Una polpettina di riso con avvolto all'esterno il salmone e ricoperto da una granella di uova di pesce

 

Temaki:

Alga nori avvolta a forma di cono, al suo interno il riso con il ripieno di gamberi, salmone ecc..

 

Onigiri:

Chiamato anche o-musubi o nigirimeshi, l'Onigiri è una pallina dalla forma triangolare o in alcuni casi ovale avvolta dal'alga nori. Al suo interno c'è un ripieno di pesce (salmone o tonno o gamberi ecc..)

 

Sashimi:

Il Sahimi è il più semplice tipo di Sushi; niente riso, alghe e quant'altro, solo una fetta di pesce fresco, tendenzialmente salmone, da insaporire in un bagno di salsa di soya con aggiunta di un po' di wasabi e zenzero.

 

Il WOK SUSHI, in via Carlo Vizzotto 58 a San Donà di Piave (VE) vi aspetta tutti i giorni dalle 12.00 alle 15.00 e dalle 19.00 alle 23.00, per gustare non solo dell'ottimo sushi, ma anche svariate pientanze cinesi, giapponesi e italiane.

Pranzo da Lunedì a Venerdì: 9,90 € *

Pranzo Sabato e Domenica: 10,90 € * 

Cena tutti i giorni: 15,90 € *

Bambini sotto i 90 cm di altezza: gratis*

Bambini da 90 a 120 cm di altezza: 50% *

*bevande obbligatorie escluse

http://www.sushisandona.it/

tel. 0421 221 811

 


Iscriviti alla newsletter


Lascia il tuo indirizzo di posta elettronica e verrai aggiornato sulle ultime novità e sui prossimi eventi

Iscriviti